Protesta di una giovane commerciale specializzata negli oggetti promozionali

  • Doc Logo
  • Fri 13 Jun 14
  • 0
OK, ora è venuto il tempo della protesta !!! Il mondo deve  capire che il commercio non è la cosa brutta che qualche gente pensa. Quando è fatto come deve essere fatto,  è  uno scambio tra persone rispettose. Due parte che hanno tutte due delle responsabilità per far riuscire uno scopo comune, nel nostro caso : fare personalizzare degli oggetti promozionali e consegnarli a tempo.Protesta-di-una-giovane-commerciale-specializazta-negli-oggetti-promozionali- 1°SCOOP : i commerciali sono degli umani ed a questo titolo, non sono gli schiavi di clienti irrispettosi e capricciosi che pensano essere autorizzati a tutto perché pagano. Prendete una toppa.  Non è perché il cliente paga che diventiamo magi capaci di “consegnare per ieri”  o fare delle cose irrealizzabili. Scusate, gli adulti del mondo del lavoro non sono  sensati avere un minimo di logica ?? E’ quello che pensavo quando ero studentessa… Mi dispiace ma non è sufficiente scattare delle dita, soprattutto quando voi, clienti, non fate la vostra parte del job ! Hey si, ecco lo 2ndo SCOOP : il cliente è ugualmente responsabile del buon svolgimento del suo ordine : dare le informazioni richieste, dare le informazioni NEI TEMPI, verificare le bozze grafiche prima di validarli, leggere le condizioni, validare i documenti di produzione nei tempi, ancora… Tutto questo è importantissimo e senza  un cliente che gioca il gioco, non è possibile realizzare qualcosa. Protesta-di-una-giovane-commerciale-specializazta-negli-oggetti-promozionaliNoi, commerciali, facciamo il nostro possibile per rispondere di maniere efficiente e celera a tutte le risposte. Non ho mai risposto ad una mail con più di 24 ore (tranne aspettavo una risposta dal servizio produzione ma in questo caso, il cliente è al corrente). Conosciamo il mercato e siamo buoni  consultenti. Secondo il budget del cliente, la sua idea, il tipo di manifestazione, possiamo orientarelo correttamente. Passiamo anche molto tempo a rassicurare i clienti e rispondere a delle domande mentre tutte le risposte sono gia sul preventivo mandato E sul sito web E sulla mail che abbiamo gia mandato giorni fa… Ok, evidentemente, ho capito che i clienti non leggono  le informazioni che prendo il tempo di scrivere per guadagnare del tempo…. Ma come mai è possibile !!! GRRR. Comunque, ripetiamo, ancora e ancora… Protesta-di-una-giovane-commerciale-specializazta-negli-oggetti-promozionali-2Poi, fortunamente, decidono qualche volta di ordinare. Alleluia !! Questo momento è ottimo  e sapete perché ? no, la prima raggione non è il denaro che arriva e ci permetterà di vivere, la prima raggione è il sentimento di soddisfazzione di non aver fatto tutti questi sforzi per niente !! Avete ben capito ! Tutto il lavoro di ricerca che abbiamo potuto fare per una richiesta d prodotto non standard, tutte le chiamate per dare dei chiarimenti, negoziare il prezzo, tutto il tempo passato ad aiutare un cliente… Siamo ricompensati. Riceviamo dopo avere dato. Capite cosa significa socialmente ? Capite dunque la nostra ira quando un cliente ci dice “finalmente, non voglio più ordinare” mentre abbiamo appena registrato l’ordine, creato tutto il file, fatto fare delle bozze (perché ovviamente, quelli che annullano sono quelli che si permettono di far fare 1000 cambiamenti prima) al nostro grafico, che ovviamente non lavora gratuitamente… Soprattutto, i clienti non sembrano anzi al corrente che non è legale annullare cosi : un preventivo firmato =  un contratto. Allora pensate prima di impegnarvi ! Mamma mia, c’è da picchiare la testa contro il muro ! E’ la società attuale che ha un problema ? Sono giovane ma non mi permetterei mai di agire cosi. Ho troppo considerazione per la gente e so che è un’intera squadra che lavora e che ha una parte a gestire se ordino qualsosa sull’internet. Non è perché non vedo le persone che non esistono. Sono dunque io, Lorène, puro prodotto della generazione Y, generazione internet che vi dico  : rispetto e scambio : ecco la definizione del commercio.