• french
  • english
  • spain
  • dutch
  • german
  • italy
  • cameroun
  • catalan
doc_logo

Che cosa sarebbe un mondo senza oggetti pubblicitari! (4/5)

  • authorDoc Logo
  • dateMer 30 Apr 08
  • comments0

Immagina che domani non ci siano più oggetti pubblicitari nel mondo …

Quali sarebbero se conseguenze, eccetto ovviamente il fatto che non avremmo più lavoro ?

Come sarebbe un mondo senza Oggetti Pubblicitari ?

Attenzione, se non trovi argomentazioni da dare, questo potrebbe significare che gli oggetti promozionali sono inutili !!

Non esitare perciò a farci sapere che ne pensi ! lo pubblicheremo on-line qui sotto :

Risposta inviata da Michael Crooks (Crooks Advertising Alliance), specializzato in Marketing promozionale negli Stati Uniti e il mio autore preferito di questo blog !!

“Come sarebbe un mondo senza oggetti pubblicitari? Sarebbe un po’ deserto…ma non per molto. La natura sa rinascere. Il potere e l’ingegno dello spirito umano prenderebbero il sopravvento e l’industria degli oggetti pubblicitari si ricreerebbe ovunque nel mondo.

La capacità di creare qualcosa a partire dal niente è uno fra i più incredibili poteri che possediamo. Ovviamente, se gli oggetti promozionali fossero spazzati via dalla terra domani, essi sarebbero ricreati, poiché non si trovano qui per nulla !

Se dovessimo non aver più oggetti pubblicitari, saremmo anche obbligati a fare a meno di tutta l’industria relativa alla stampa degli oggetti pubblicitari, di tutti i beni e risorse che servono a creare il prodotto iniziale. E che cosa resterebbe? L’oggetto pubblicitario più potente del monde…l’essere umano…

Nel commercio degli oggetti pubblicitari, ho spesso raccomandato di porre l’accento meno sul prodotto e più sul modo in cui le persone reagiscono al prodotto.. Gli oggetti promozionali sono inutili … salvo se suscitano una reazione nella gente.. Il fabbricante deve reagire ad un’idea per sviluppare un prodotto e renderlo disponibile, il distributore deve reagire ad un prodotto e presentarlo al cliente… Il cliente deve reagire e comprare un prodotto e l’utilizzatore finale deve reagire a tutto quel che può succedere di significativo.

Agiamo nello stesso modo in cui siamo osservati dalla gente, sia che camminiamo vicino a qualcuno o se salutiamo una persona. Ci vendiamo vende come un prodotto nel modo in cui ci vestiamo, in cui ci comportiamo e parliamo. Le persone che hanno capito questo si troverebbero al vertice se gli oggetti promozionali dovessero sparire. Arriverebbero alla vetta perché essi avranno capito che non sono i prodotti di cui disponiamo che creano la promozione ma piuttosto le idee che si celano dietro ad essi che sono il vero valore degli oggetti pubblicitari. In sintesi, se gli oggetti promozionali dovessero sparire domani, questo costringerebbe i distributori a scavare e sviluppare nuove idee, nuovi concetti choc.

Le persone che resistono meglio nella vita sono quelle che riescono ad adattarsi alle avversità.

La capacità creative e la capacità di risolvere dei problemi è quel che ha permesso all’uomo di evolvere.. Coloro che riescono ad avere delle idee creative sapranno resistere meglio, a lungo termine, ai cambiamenti del mercato e al fatto che gli utilizzatori finali hanno un accesso sempre crescente a oggetti a buon mercato di scarsa qualità direttamente su Internet.

L’oggetto in sé non è niente, sono tutte le idee creative che si celano dietro che permetteranno al mercato di rinascere se gli oggetti pubblicitari venissero a mancare…

(…Michael, se dovessimo designare un uomo per salvare il mondo dell’oggetto pubblicitario dall’estinzione, quest’uomo saresti senza dubbio tu non BRUCE WILLIS, per una volta !!)