• french
  • english
  • spain
  • dutch
  • german
  • italy
  • cameroun
  • catalan
doc_logo

Il tatuaggio nella pubblicità

  • authorDoc Logo
  • dateVen 27 Ago 10
  • comments0

tatuaggi temporanei Come il tatuaggio temporaneo oggi alla moda è nato…

« Fonti dell’articolo : Com Analysis / Segno tangibile del ricupero dal marketing delle tendenze di oggi, il tatuaggio è entrata nella pubblicità. Ora considerato come accessorio di moda, il tattoo è della stessa maniera diventivato un attrezzo di marketing.

Il tattoo iscrive un prodotto o un marchio nella modernità. Numerosi tatuaggi di marchi o di logo sono state creati. Degli argumenti di vendita sono ora tatuati sui personaggi. Serve a colpire l’attenzione del consumatore.


Il tattoo, di cui la pratica si è molto svilupata in Occidente (fenomeno di moda), continua eppure a provocare delle reazioni moderate :
come espressione artistica, suscita dell’interessamento e dell’ammirazione. Come pratica in margine, disturba. Tranne qualche persona eccentrica dell’alta società e certi intelletualli o artisti, sono piuttosto i delinquenti, i marini, le prostitute o i soldati che all’origine, nell’immaginario colletivo, portavano dei tatuaggi.
Pero’ negli ultimi anni, il tattoo si è democratizzato. E la sua rappresentazione anche.

Il capitano Cook , durante i suoi viaggi, è stato il primo a descrivere la pratica del tatoo che i suoi marini chiamavano « tattow » a causa della parola polinesiano « tatta » che significa « colpire ». Durante due secoli, su tutti i mari del mondo, I marinai si sono fatti immortalare le loro legende. Ben lontano prima, la pratica del tatuaggio era gia la prima carta d’identità degli uomini. Da tutti i tempi e dappertutto, i popoli si sono fatti tatuare e lasciare un segno sulla pelle. Negli USA, abbiamo trovato delle punte di osso datanto del 13 000 anni prima GC. Supponiamo che erano degli strumenti per tatuare.

Nel 1991, la scoperta della mummia Hötzi in un ghiacciaio alla frontiera italo-austriaca è la prova diretta dell’esistenza antica dei tattoo su corpo. Hötzi, vecchio di 5300 anni, aveva diversi disegni tatuatti sul corpo, che sembravano indicare dei punti di agopuntura…

Il ricorso al tattoo nella pubblicità non è un fenomeno recente. Tutto ha evidentemente cominciato nel 1954 quando Leo Burnett l’ha utilizzata come simbolo di virilità tipico degli avventurieri e dei guerrieri, nelle sue campagne per Marlboro.
Da questo momento, il tattoo ha avuto lo scopo seguente : simbolizzare la moda, l’identità, l’individualità o ancora la fedeltà ad un marchio. Parallelamente a questa evoluzione, numerosi fan si sono fatti tatuare il loro marchio favorito : si vedono dei motociclisti con il sigla Harley Davidson, dei cantanti di rap con il sigla di nike… Perché la pubblicità non utilizzerebbe anche il tatto sui suoi personaggi ? E che cosa c’è di meglio che il tatuaggio temporanei per una campagna di pubblicità ?!”
Per far fabbricare i vostri tatuaggi temporanei personalizzati di qualità Premium , non esitare a visitare il nostro sito  : www.euro-logo.com