• french
  • english
  • spain
  • dutch
  • german
  • italy
  • cameroun
  • catalan
doc_logo

Pro8, un salone in più in Europa per il mercato degli omaggi e dei regali aziendali?

  • authorDoc Logo
  • dateMar 03 Lug 07
  • comments0

pro8Da qualche mese , ricevo delle mail che mi annunciano che un nuovo salone dell’industria dell’oggetto pubblicitario è stato creato ad Amsterdam, in Olanda. IL Pro8. Vi confesso che sono abbastanza sorpreso ! Mi chiedo perché dei distributori visiterebbero questo salone piuttosto che il PSI, o allora visitano entrambi ? Che cosa c’è di così fresco ed innovativo che farà di questo salone un successo ?

Ecco un’intervista con John Swaab di PRO8. Senza alcun dubbio troverete le mie domande un po’ aggressive ma non sono (ancora ) totalmente convinto che questo salone abbia trovato il proprio posto nel nostro mercato contemporaneo.

doc logo+Henk : John, grazie per aver accettato quest’intervista. Può spiegarmi in qualche parola chi è lei e che ruolo detiene a PRO8 e qual’è il suo passato nell’industria.

John SwaabJohn : Mi chiamo John-M. Swaab, Direttore e azionario di “Het Portaal Uitgevers”. Pro Exhibitions & Publishers è una collaborazione che riunisce Uitgevers BV e WA Verlag GMbH. Het Portaal è evoluta ed è diventata una piattaforma multimedia che porta dei nomi come PromZ Magazine, PromZ Vak, il portale internet Promz.nl e i saloni professionali PromZ Event etRelatieZ. Siamo a tutti gli effetti i leader del mercato olandese e belga.

doc logo+Henk : Il mercato degli oggetti pubblicitari sta cambiando tantissimo da qualche anno a questa parte, i distributori si riforniscono direttamente in Asia, i fornitori vendono direttamente agli utilizzatori finali e alle agenzie di comunicazione. Il vostro sito Web, www.pro-8.eu è decorato con immagini di container, si potrebbe desumere con ciò che gli espositori asiatici sono accettati a Pro8 come al salone Pro-dimex, ma invece non è il caso. Non sono accettate neanche le agenzie e gli utilizzatori finali. Si immagini tra 5 anni, secondo lei questa relazione a carattere tradizionale Importatore / Distributore avrà ancora un futuro?

John SwaabJohn : Si penso che ci sia ancora un futuro per questa configurazione. Philips non venderà i suoi prodotti direttamente al consumatore? Ma credo che i distributori in futuro dovranno essere più creativi e i prodotti come anche le competenze giuridiche dovranno essere eccellenti affinché il distributore sia un valore aggiunto per i propri clienti.

doc logo+Henk : Cos’è che rende PRO8 così diverso da PSI ? Stessa politica per gli espositori e i visitatori. Capisco che la visita del salone PRO8 sia più economica per il distributore, ma d’altro canto gli elevati diritti di entrata del PSI non costituiscono una garanzia di qualità per l’espositore ?

John SwaabJohn : Vi sono 29.000 distributori in Europa e fra questi 4 000 sono membri del PSI. La maggior parte di essi sono tedeschi. Non pretendo che tutti questi distributori siano interessanti allo stesso livello, ma so che ci sono molte aziende che lavorano molto bene e che non sono membri del PSI. Lo sapeva che solo da 35 a 40 % dei clienti di PFconcept e Mid Ocean sono membri del PSI? Oggi, molte aziende trovano che il PSI non abbia più alcuna utilità. Quando il PSI ha portato avanti la costruzione di una comunità di membri, il sistema era ottimo: se si era distributori in Svezia, si chiamava il PSI per sapere chi forniva dei palloni per esempio, e vi rispedivano via fax il giorno stesso i contatti di 3 o quattro fornitori membri del PSI. Negli anni ’80 tutto ciò era davvero molto utile, ma oggi con Internet, basta digitare “palloni” con google per trovare tutti i fornitori che si vuole e gratuitamente. Mentre si paga circa 800 euro per visitare il salone PSI a Dusseldorf, il ché è una somma rilevante. E non dimentichiamo che tutti i membri del PSI sono i benvenuti a Pro 8.

doc logo+Henk : Penso che l’idea di aggiungere dei seminari informativi è davvero buona, ho già visto questo diverse volte negli USA e l’interesse suscitato è grande. In che modo pensa di organizzare questi seminari in modo efficace nella giungla delle lingue europee? Il bersaglio principale : i distributori di oggetti pubblicitari che non sono membri del PSI non parlano tutti molto bene ( una delle ragioni che impedisce i distributori del Sud Europa a visitare il PSI )

John SwaabJohn : Prima di tutto, penso che se il PSi Dusseldorf ha così pochi visitatori del Sud Europa è anche perché esistono dei saloni satelliti a Barcellona, Parigi e altrove. Ma non le do torto, esiste un problema di lingua che cambia rapidamente poiché l’inglese diventa sempre più parlato. Faremo uso per alcuni seminari di un traduttore spagnolo e francese.

doc logo+Henk : Secondo me, il PSI non ha mai saputo attirare i visitatori dell’Europa del Sud e dell’Inghilterra. Pensa che PRO8 saprà portali in Olanda ?

John SwaabJohn : Si, è quel che credo. In primo luogo perché abbiamo delle collaborazioni con degli editori di diversi paesi, il ché ci permetterà di entrare in contatto molto più facilmente con i nostri distributori. Per il PS di Dusseldorf è più complicato, poiché essi possono promuoversi solo presso i loro membri. E ultimo dato ma non ultimo in ordine di importanza : Amsterdam è una città molto più allettante rispetto a Dusseldorf , lei non crede ?

doc logo+Henk : I membri del PSI continueranno a visitare il salone PSI, e non sono così sicuro che vadano ad Amsterdam tre settimane dopo, dal momento che il numero di espositori sarà praticamente lo stesso. Promota in Inghilterra è a metà Febbraio, i distributori inglesi preferiranno recarsi qui piuttosto che al salone di Amsterdam. Quindi i vostri visitatori potenziali che sono principalmente coloro che non sono membri di organizzazioni commerciali, per quale motivo verrebbero a PRO8 ? A causa del prezzo più basso ?

John SwaabJohn : Sicuramente il primo anno sarà la curiosità che li spingerà a venire a Pro8. Ma in seguito i seminari saranno il nostro mezzo principale per attirare i visitatori. Si sente sempre sui saloni ” non ho visto nessun nuovo prodotto ” mentre adesso si sentirà piuttosto “ho assistito a dei seminari molto interessanti e il salone era davvero carino, e in più ho incontrato dei distributori completamente nuovi che non hanno mai partecipato ad un salone PSI ”.

Nota: Pro exhibitions & publishers investirà sin dal 1 Giugno 100.000 € per le ricerche di mercato questo studio sarà condotto da Interview NSS, una fra le dieci migliori agenzie di ricerche di mercato in Europa.

doc logo+Henk : Grazie dell’intervista John, se volete più info visitate il sito di PRO8 : www.pro-8.eu